8 Tecniche Per Il Blog

Presentazione del nuovo piacere di inglese 28

Questa accentuazione su attività caratterizza tutti i ragionamenti di Piaget. L'essere vivente non semplicemente reagisce, inoltre, anche fa l'azione. L'adattamento non è ridotto fino a cambiamenti passivi sotto l'influenza del costringimento di circostanze a esso, tale come, i cambiamenti di forma di pasta se premerlo in una mano. L'essere vivente ha bisogno di tenere la struttura. Perciò uno di aspetti di adattamento biologico è una tal influenza mercoledì a cui è concordato con la struttura esistente di un organismo, mercoledì in un certo senso prende parte a esso. In senso letterale l'inclusione avviene, per esempio, quando il cibo di compendi di animale. Questo aspetto di processo di adattamento ha ricevuto a Piaget l'assimilazione di nome.

Il periodo di operazioni concrete (di 18 mesi a 11let) – questo stadio è diviso in due subperiodi. Durante il primo che è chiamato dooperatsionalny e dura approssimativamente fino a 7 anni, c'è una preparazione di operazioni concrete, durante le seconde operazioni concrete sono formati e fissati.

È chiaro, comunque quel processo di assimilazione in sé non poteva servire come un rimedio efficace. Che l'animale con successo si adattasse, deve cambiare il comportamento, considerando proprietà di soggetti e fenomeni che deve affrontare. L'animale, per esempio, beve il liquido, ma assimilare prodotti solidi, deve masticarli. Proprio per questo l'assimilazione non si incontra mai in forma pura, è sempre fatta da contrappeso almeno da un componente di alloggio. L'alloggio rappresenta una tal influenza a cui il comportamento di un organismo è concordato con mercoledì, così, questi due processi sono opposti diretto, ma completato.

Il lavoro preparatorio che succede durante il periodo dooperatsionalny, consiste in sviluppo di capacità del bambino di immaginare cose. Il passo seguente consiste nel suo interiorization. Così c'è un pensiero. Ma le azioni generalmente simboliche sono collegate a soggetti concreti – da qui e il nome: periodo di operazioni concrete.

L'ipotesi di esistenza di stadi di sviluppo si è offerta Piaget ammette adesso non tutti gli psicologi. Uno dei critici principali Piaget è lo scienziato interno L. S. Vygotsky. Ha rimproverato Piaget della scelta sbagliata di punto di partenza di ricerca – l'individuo come questo, solo gradualmente coinvolto nelle relazioni pubbliche di sfera. Il ruolo di formazione è sottovalutato. Secondo una delle sue scolare, M. Donaldson, i risultati di esperimenti non sono assolutamente veramente interpretati.

È importante capire che l'attenzione di Piaget non è concentrata su natura di distinzioni individuali e, perciò, non è impegnato in questo di solito capiscono come prova d'intelligenza. Piaget vuole aprire e spiegare come c'è uno sviluppo normale della persona. È convinto che il processo normale esiste, cioè, c'è una successione di stadi attraverso cui, sebbene con una velocità diversa, la tutta gente di passaggio, e uno passa questa strada gli altri ulteriori. (M. Donaldson).

Le operazioni sono azioni, che la fonte – le azioni fisiche del periodo sensomotorny, ma le azioni di carattere molto generale. L'operazione non può esistere in sé, ma solo nel sistema ordinato di operazioni. Così le condizioni seguenti sono soddisfatte:

Secondo la teoria di Piaget come criterio di funzionamento di caratteristiche di operazione di prestazione dal bambino di tali compiti come la prova di conservazione o la prova d'inclusione in un servizio di serie. Per esempio, quando il bambino tira conclusioni su un invariance di quantità di alcuna serie di soggetti, nonostante i cambiamenti fatti nel loro accordo spaziale, si considera che i suoi ragionamenti sono basati a comprensione di opportunità di nuovo per ritornare a un accordo iniziale di soggetti semplicemente a scapito dell'indirizzo di movimenti che hanno condotto a questo cambiamento. Perciò, la sua riflessione è reversibile.

È piuttosto facile da notare questi cambiamenti in comportamento del bambino. Nello stesso momento, come Piaget crede, c'è cambiamento ancora più importante, ma non può esser osservato direttamente. Piaget afferma che all'inizio il bambino non è capace per effettuare la distinzione tra di loro e altro mondo. Originariamente il bambino non sa di esistenza di quello - o di sé e da questo non sa e di propria esistenza. Il bambino è assolutamente egocentrico.